Work shop ipnosi regressiva e mesmerismo

Ipnosi regressiva e Mesmerismo

209,57

Descrizione

L’ipnosi Regressiva è una branca della più nota ipnosi terapeutica, ove le sedute ipnotiche vengono utilizzate al fine di far emergere informazioni su episodi, traumi o eventi che sono sepolti nell’inconscio e che a volte il paziente riporta come incredibili esperienze del passato riferibili a “vite precedenti”.

Il paziente, in uno stato di rilassamento, accede a ricordi e rievoca eventi – che a volte rappresenta come esperienze vissute realmente in altre epoche – e ciò pone l’accento su temi avvincenti che contemplerebbero la reincarnazione, motivo di dibattito sia per le scienze più blasonate (psicologia, medicina, fisica quantistica ecc..) che per i cultori delle scienze dell’anima.

​Similmente ai sogni, nello stato di ipnosi la nostra mente comunica attraverso “metafore”, e le regressioni devono essere accolte e decodificate.. Ma è attraverso l’interpretazione dei contenuti, e l’accettazione di queste regressioni, che molte persone traggono benefici per molti disagi psicologici o per risolvere problemi specifici.

Il mesmerismo è l'atto di usare non verbalmente uno stato di trance e di spostare il campo energetico all'interno di un cliente. Il termine "Mesmerismo" prende il nome da Franz Anton Mesmer, il pioniere del Mesmerismo nel 1800.

Utilizza principalmente azioni non verbali come lo sguardo, il fascino, i passaggi e altri metodi per istigare la trance e influenzare il campo energetico del corpo.

Anton Mesmer credeva che ci fosse un fluido invisibile etereo "magnetico" che scorreva attraverso i corpi delle persone.

Questo fenomeno lo definì "magnetismo animale" e, in termini moderni, è anche simile in termini di cose come il bilanciamento dei chakra, il reiki, la kinisieologia e la guarigione energetica.

Informazioni aggiuntive

Data

30 e 31 Gennaio 2021

Luogo